L’APPARATO RESPIRATORIO

L’apparato respiratorio è il sistema costituito da tutti quegli organi atti a permettere la respirazione, ovvero lo scambio di gas tra aria e sangue che consente all’organismo di immagazzinare ossigeno ed espellere anidride carbonica (elemento di scarto del metabolismo umano).

Nell’essere umano, l’apparato è composto come segue:

Vie aeree superiori
  • Naso esterno e cavità orale, dove l’aria dall’ambiente viene immessa nel corpo;
  • Fosse nasali e seni paranasali, dove l’aria viene riscaldata, umidificata e depurata grazie alle ciglia e al muco che catturano polvere e agenti irritanti. Questa è anche la sede degli organi sensoriali olfattivi;
  • Faringe, un tubo comune agli apparati respiratorio e digerente, dove passano cibo, liquidi e aria. Per evitare che cibo e acqua finiscano nei polmoni, l’epiglottide chiude il passaggio alle vie aeree inferiori durante la deglutizione;
Vie aeree inferiori
  • Laringe, un tubo dedicato esclusivamente all’aria che passa verso i polmoni. Nella laringe sono situate le corde vocali, che vibrando permettono all’uomo di articolare suoni e parole;
  • Trachea, il tubo dove l’aria viene instradata nei polmoni. Sono presenti ciglia che arrestano eventuali agenti irritanti e trasferiscono il muco dai bronchi verso le vie aeree superiori;
  • Bronchi, i due tubi risultanti dalla biforcazione della trachea, attraverso i quali l’aria entra all’interno dei polmoni;
Sistema polmonare
  • Bronchioli, ulteriori biforcazioni dei bronchi che portano l’aria verso gli alveoli;
  • Alveoli, piccoli globi irrorati da capillari dove avviene lo scambio ossigeno-anidride carbonica tra aria e sangue;
  • Polmoni, i due sacchi parenchimatici, suddivisi in diversi lobi, che contengono gli alveoli e, attraverso l’azione dei muscoli inspiratori, permettono l’immissione di aria attraverso le loro variazioni di volume;
  • Pleure, duplici sacche sierose che avvolgono e proteggono ciascun polmone, collegandolo alla gabbia toracica. Tra una pleura e l’altra è contenuto un liquido che protegge e permette l’espansione dei polmoni.
Muscoli inspiratori

Con la loro azione permettono i movimenti del torace e il susseguente aumento di volume dei polmoni che favorisce l’inspirazione. Il più importante dei muscoli inspiratori è il diaframma, che divide i polmoni dall’apparato digerente e permette di controllare il flusso di aria (funzione, questa, importante anche nel linguaggio).

SINTOMI E DISTURBI

Ulteriori informazioni sui malanni di stagione.

Vai alla sezione

PER SAPERNE DI PIÙ

Notizie e approfondimenti utili.

Vai alla sezione
WordPress PopUp Plugin